Cari lettori, da appassionato di storia e senza darmi le arie dei vari Mieli/Angela di turno in video, vorrei invitarvi a condividere alcune riflessioni sulle vicende politico-sociali che stiamo vivendo da ben prima del’ esplosione della “lor-dicente” catastrofica “pandemia cinese” cavalcata dagli svariati ‘Deep State’ & “media mainstream” mondiali negli ultimi due anni.
Chi di voi non ricorda dai libri di scuola i flagelli che nell’antichità hanno martoriato la penisola Italica:
le invasioni barbariche … l’Italia venne invasa da Attila ed i sui Unni nel 452, dagli Eruli di Odoacre (476), e poi dagli Ostrogoti di Teodorico (492), dai Bizantini di Giustiniano (535), e dai Longobardi di Alboino (568)… tanto per citare solo alcune delle invasioni più nefaste.
Soltanto nel secolo scorso e questi primi anni dell’attuale: prima la Dittatura fasc-ista dal 1922, l’invasione nazz-ista nel 1943, quella catto/comun-ista del 1992…
per giungere infine alla dittatura Drag-ista attualmente in corso.
Mio nonno Giorgio alla vigilia dello scoppio della 1° guerra mondiale, per evitare di venire richiamato nell’esercito di Franz Joseph I. von Österreich -[Gorizia non era ancora stata colonizzata dai Savoia]- ed essere spedito a combattere sul fronte russo, si imbarco clandestino su una nave mercantile a Trieste ed espatrio in USA.
Rientro nell’ Isontino, senza correre il rischio di essere impiccato per diserzione, solo dopo la fine della 1° guerra mondiale.
Giusto in tempo per essere (da semplice civile come altri 25.000 nella nostra provincia) prelevato a casa dai partigiani comunisti di Tito in una notte del 1944 ed infoibato (trattamento standard per i NOVAX dell’ epoca)… nessuno lo vide più e mia nonna rimase vedova con tre figli piccoli.
Orbene vi confesso che fino a pochi anni fa non avrei mai pensato fosse possibile, nonostante tutto quello che avevo già visto negli ultimi 30 anni, di ritrovarmi in situazioni e correre rischi analoghi a quelli occorsi a mio nonno un secolo fa.
Pochi in questo gregge sconfinato, inebetito dalla propaganda TV, hanno capito che le guerre odierne non si combattono più (almeno in Europa) con i fucili Mauser ed i panzer ma bensì con armi non convenzionali, seppur molto più micidiali di quelle che funzionavano a polvere da sparo.
Si cari amici ! Siamo nel pieno della 4° guerra mondiale (la 3° si è conclusa con il dissolvimento della URSS & DDR) e le precedenti non sono mai finite prima di 4 anni.
Vi do una notizia… personalmente prevedo che al 90% di probabilità i Draghisti ed i loro sodali ed alleati verranno spazzati vie e subiranno sorte simile a quella toccata ai criminali di guerra nazisti, fascisti e giapponesi nel 1945.
Lo metto qui per iscritto, a futura memoria, così fra qualche anno quando tutti cercheranno di saltare sul carro dei vincitori (come Amintore Fanfani per esempio) non dovrò subire la derisione degli onnipresenti opportunisti voltagabbana che ora dormono tranquilli nel gregge dei covidioti o peggio fungono da collaborazionisti (per esempio i miei colleghi che per 80€ all’ora si sono arruolati mercenari nelle SSVV del “generale Pennuto” a vaccinare bambini inermi).
A Norimberga nel 1945, dei medici che lavorarono per le SS a testare il vaccino contro il tifo petecchiale sui deportati… nessuno fu condannato a meno di 20 anni di carcere e 15 furono impiccati.

Inutilmente, tutti si giustificarono dicendo che: eseguivano gli ordini dello Speranza e/o Figliuolo di turno.

Se vi interessa la mia analisi geopolitica al momento attuale ed una previsione degli sviluppi futuri, vi do una buona notizia: il giro di boa, ovvero la “Stalingrado” di Baiden è già occorsa.
La sconfitta subita con la perdita della Virginia lo scorso 2 novembre può essere tranquillamente paragonata alla battaglia di Stalingrado o se preferite ad El Alamein oppure la battaglia di Kursk. Sono quelle battaglie che, non pongono fine immediatamente ai conflitti, ma dalle quali i dittatori non riescono più a riprendersi ed e evidente il passaggio dall’attacco alla difensiva per concludere con la sconfitta finale seppur differita.
Per chi dovesse essere scettico faccio notare che il sintomo evidente e chiaro è il fatto che da quella data i topi (i politici democratici USA che sentono di non poter più essere rieletti nelle fila DEM) stanno abbandonando la nave di Baiden, perché sanno perfettamente che il timoniere (affetto da demenza senile) li sta portando al naufragio e che comunque il vento non sarà più favorevole alla banda Hillary/Barack.
Hanno già perso la maggioranza al Senato e fra due mesi la perderanno anche alla Camera (così non dovremo più sopportare Nancy Pelosi) e con quella sconfitta ormai certa per Baiden si spalanca l’incubo dell’ impeachment.
Quella che io appello affettuosamente Cavalla Harris non è certo in grado di assumere questo incarico e sarà defenestrata al pari del suo mentore.
Secondo me questo è quello che succederà a breve col 90% di probabilità… questione di mesi, dopo di che non è facile prevedere cosa ci aspetta in tempi più lunghi, ma di certo se cambia il perno del potere nel impero USA: nulla in Draghistan sarà scontato come nei mesi scorsi.
Ormai se ne sono accorti anche i bambini dell’asilo che la narrazione pandemica ed il bluff del vaccino (che secondo i virostar dovevano “salvare il pianeta”) si sta sgretolando come un castello di sabbia e si intravedono già per i responsabili le forche con i nodi scorsoi di Norimberga2. Ed arranca ed indietreggia anche il fronte della green economy propagandata a spada tratta dalla “Nouvelle Giovanna D’arco” Greta Thunberg (che fa il paio con “sleepy joe” grazie alla sua Sindrome di Asperger ) a cui fino a ieri tutti i potenti si prostravano quasi fosse il Papa di Roma o Maometto.

Quanti di voi sanno cos’è e dove si trova il Kazakistan ?
Il mix di draconiani e demenziali provvedimenti pseudo-anti-covid ed il raddoppio delle bollette del gas ha provocato una guerra civile in Kazakistan come non si vedeva in Europa dai tempi della rivoluzione colorata in Ucraina, solo che stavolta a soccombere sono gli ultraliberisti-filo-occidentali.

Per chi ancora sonnecchia davanti alla TV, rammento che: per quello che riguarda il prezzo del gas metano, A Murano per fare un esempio, a settembre un artigiano del vetro pagava 13mila euro per il consumo di metano necessario a tenere accesi i forni. A ottobre, a parità di consumi, la bolletta è schizzata a 48mila euro (ben oltre il 200% per cui si sono incazzati i Kazaki).

Idem per i Kw/ora.

Mentre assistiamo esterrefatti a questi sfaceli chi è un po più sveglio della media si starà chiedendo: quale sarà la prossima mossa dei nemici ?
Quale nuovo fronte apriranno per annientarci questi “illuminati” (o forse sarebbe meglio definirli “fulminati”) puzzolenti di zolfo?

Cari signori beatamente addormentati, dopo le inutili inoculazioni… ve l’hanno già infilata la prima supposta !!
[ Il Lgs. n. 231/2007, con l’inserimento del comma 3-bis, introduce il nuovo limite a partire dal 1° gennaio 2022, stabilendo che il trasferimento di denaro contante e di titoli al portatore da tale data sarà consentito solo se di importo inferiore a 1.000 euro.]

Questo è il prossimo assalto che subirete… sarà un assalto finanziario ai vostri risparmi per tramite dell’inflazione … proseguiranno attaccando i vostri beni immobili: Che significa?

Che arriva il divieto di vendere o affittare casa se non è green: o l’edificio ha una certa classe energetica oppure non sarà possibile metterlo sul mercato (sempre per merito della Gretina con le trecce).

Il Governo comunitario UE vuole prendere sul serio gli impegni presi nella lotta al cambiamento climatico, per non sentirsi più dire che su questo fronte fa solo «bla, bla, bla» dalla Gretina.

Allo scopo di raggiungere l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 (questa è la balla del secolo), chiede che al 1° gennaio 2030 tutti gli immobili residenziali da costruire o da ristrutturare abbiano abbandonato la classe G (la più scadente) e siano passati alla classe F. Non solo: entro il 2033 dovranno essere di classe E. Altrimenti? Altrimenti il proprietario si tiene la sua casa, perché gli sarà vietato venderla o affittarla se non è green (stì cazzi !!).

Ovviamente proseguiranno limitando quanto più possibile la vostra possibilità di lavorare onestamente e guadagnare, alzando il livello di tassazione oltre l’attuale 75% e distruggendo la libera iniziativa con più burocrazia demenziale ed inutile, spianando contemporaneamente il campo alla colonizzazione selvaggia ed a tappeto delle multinazionali che di tasse non ne pagano.

Io vi pongo una semplice domanda: come cazzo pensate di riuscire a mantenere e garantire un livello di vita decente alla vostra famiglia, ai vostri figli con questi al potere !??

Quando espongo questi fatti qualcuno (non molti per la verità) si sveglia di soprassalto e come il famoso comico di Carosello della mitica gag dell’Olio Sasso: “la pancia non c’è più“…
sgrana gli occhi e mi chiede: ma allora cosa possiamo fare !??

La mia risposta è univoca e sempre uguale: prepararci ad una economia finanziaria di sopravvivenza alternativa e parallela a quella ufficiale imposta dai regimi dittatoriali.

Come ? Imparando (e sottolineo imparando) ad utilizzare le criptovalute.

La stragrande maggioranza a questo punto dall’ euforia del brusco risveglio sprofonda nella depressione nervosa…. calma signori!
Si deve procedere molto gradualmente… Step By Step come canta Whitney Houston.

L’unica cosa che dovete fare nell’immediato è iscrivervi ad un canale Telegram e/o ad una mail list per poter scambiare con altri “risvegliati” come voi informazioni, opinioni, consigli, preziosissimi che non sapete a chi chiedere.

Orbene ho chiesto ad un amico di aprire una chat di gruppo su Telegram intitolata alle Crypto, Parafrasando il famoso titolo del film di Woody Allen;

“Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso* (*ma non avete mai osato chiedere)”.

La mossa economica e politica più importante che possiate fare se siete digiuni e/o temete l’argomento crypto e iscrivervi…

https://t.me/ITEX_for_All

la conoscenza è l’arma più potente che Dio ci ha dato, non sfruttarla è da imbecilli!

Ora, dato che sono le 2.20 di notte, vi saluto e vi copio il testo della canzone della mitica Whitney Houston ed il video della sua canzone .

Beh, c’è un ponte e c’è un fiume che devo ancora attraversare
Mentre vado per il mio viaggio
Oh, potrei perdermi
E c’è una strada che devo seguire, un posto dove devo andare
Nessuno mi ha detto come arrivarci
Ma quando ci arriverò lo saprò
Perché la sto prendendo
Passo dopo passo, pezzo dopo pezzo
Pietra per pietra (sì), mattone per mattone (oh, sì)
Passo dopo passo, giorno dopo giorno, miglio dopo miglio (ooh, ooh, ooh)
E questa vecchia strada è ruvida e rovinata
Così tanti pericoli lungo la strada
Così tanti fardelli potrebbero cadere su di me
Così tanti problemi che devo affrontare
Oh, ma non lascerò che il mio spirito mi abbandoni
Oh, non lascerò che il mio spirito vada via
Finché non arriverò a destinazione
La prenderò lentamente perché la sto facendo mia
Passo dopo passo, pezzo dopo pezzo
Pietra per pietra (yeah), mattone per mattone (oh, yeah)
Passo dopo passo, giorno dopo giorno, miglio dopo miglio (ooh, ooh, ooh)
Dillo, baby, non mollare
Devi tenerti stretto quello che hai
Oh, baby, non mollare
Devi continuare ad andare avanti non fermarti (yeah yeah).
So che stai soffrendo e so che sei triste
So che stai soffrendo ma non lasciare che le cose brutte ti prendano.
Passo dopo passo, pezzo dopo pezzo,
Pietra per pietra (sì), mattone per mattone (oh, sì)
Passo dopo passo, giorno dopo giorno, miglio dopo miglio (ooh, ooh, ooh)
,
Passo dopo passo), pezzo dopo pezzo
Pietra dopo pietra (sì, pietra dopo pietra), mattone dopo mattone
Forza, baby,
Passo dopo passo continuo, giorno dopo giorno (day by day-ee)
Miglio dopo miglio dopo miglio dopo miglio, vai per la tua strada
Dai, piccolo, continua a muoverti, un po’ alla volta (un po’ alla volta, un po’ alla volta)

Well there’s a bridge and there’s a river that I still must cross
As I’m going on my journey
Oh, I might be lost
And there’s a road I have to follow, a place I have to go
Well no-one told me just how to get there
But when I get there I’ll know
‘Cause I’m taking it
Step by step, bit by bit,
Stone by stone (yeah), brick by brick (oh, yeah)
Step by step, day by day, mile by mile (ooh, ooh, ooh)
And this old road is rough and ruined
So many dangers along the way
So many burdens might fall upon me
So many troubles that I have to face
Oh, but I won’t let my spirit fail me
Oh, I won’t let my spirit go
Until I get to my destination
I’m gonna take it slowly ‘cause I’m making it mine
Step by step, bit by bit,
Stone by stone (yeah), brick by brick (oh, yeah)
Step by step, day by day, mile by mile (ooh, ooh, ooh)
Say it, baby, don’t give up
You got to hold on to what you got,
Oh, baby, don’t give up,
You got to keep on moving on don’t stop (yeah yeah).
I know you’re hurting, and I know you’re blue,
I know you’re hurting but don’t let the bad things get to you.
Step by step, bit by bit,
Stone by stone (yeah), brick by brick (oh, yeah)
Step by step, day by day, mile by mile (ooh, ooh, ooh)
,
I’m taking it step by step), bit by bit,
Stone by stone (yeah, stone by stone), brick by brick
C’mon baby,
Step by step keep on moving, day by day (day by day-ee),
Mile by mile by mile by mile, go your own way,
C’mon baby got to keep moving, bit by bit (bit by bit, bit by bit)
Fonte: LyricFind
Compositori: Annie Lennox
Testo di Step By Step © Universal Music Publishing Group

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from miaitalia.org

Lascia un commento